DAL 21 AL 30 SETTEMBRE 2018

IL FESTIVAL MONDIALE DEL COUS COUS

 - San Vito Lo Capo, Trapani -

Il Cous Cous Fest nasce dalla voglia di conciliare varie culture e popoli attraverso la passione per un piatto comune a tanti paesi, il cous cous appunto. Ogni anno grandi Chef giungono a San Vito lo Capo, per confrontarsi tra i fornelli, preparando cous cous originali e gustosi.
Dieci giorni ricchi di eventi, cooking show e talkshow, e la sera tanta musica e divertimento.

Paesi diversi, popoli diversi, diverse culture, diverse lingue, diverse ricette. Musiche diverse. Spettacoli diversi. Emozioni diverse. 


Un festival diverso da tutti gli altri, perché unico, come il piatto della pace a cui è dedicato, il cous cous. Come il mare di San Vito Lo Capo.


Welcome Diversity, Benvenuta Diversità. Perché la diversità é ricchezza e va accolta. Sempre.

 

Il Cous Cous Fest è il Festival internazionale dell’integrazione culturale.


Una festa di sapori e civiltà che celebra il cous cous come piatto della pace, dell’integrazione e dello scambio.
La prossima sarà un’edizione da ricordare. La rassegna festeggerà il suo ventennale con un’edizione speciale.
Vi aspettiamo a San Vito Lo Capo dal 15 al 24 settembre 2017!


Cooking Show e degustazioni

Degustazioni presso le Case del Cous Cous
Tutti i cous cous del mondo

Oltre trenta ricette di cous cous, per tutti i palati, sono servite ogni giorno dalle 12 alle 24 presso le Case del Cous Cous, i punti di degustazione per le vie di San Vito Lo Capo. Carne, pesce, verdure e varianti esotiche. Nel menu del Cous Cous Fest c’è spazio per tutti i gusti, da quelli più stravaganti ai più tradizionali. A voi la scelta!

 

In via Regina Margherita all’angolo con via Abruzzi, la Casa del cous cous dal mondo è dedicata alle ricette internazionali: un viaggio tra i cous cous più esotici e stravaganti: dalla variante del Senegal con carne e datteri al cous cous della Costa d’Avorio con carni miste e verdure, da quello tunisino con carne e verdure a quello brasiliano con latte di cocco e frutti di mare.

 

In Piazza Marinella la Casa del cous cous del Mediterraneo propone un itinerario tra le ricette tipiche del Mare nostrum: dalle varianti con il pesce a quella con crostacei e zucchine, dalla ricetta con tonno, sarde e finocchietto ad una con kamut dove protagoniste sono le carni e le verdure piccanti. In via Venza trovano spazio le ricette del territorio trapanese, tra le varianti della tradizione e quelle rivisitate con un po’ di fantasia. Nel menu il cous cous di pesce, quello pantesco con mandorle, patate, melanzane, peperoni e zucchine, la variante con la carne ma anche le busiate al pesto trapanese, a base di pomodoro fresco e aglio.

 

Sulla spiaggia la Casa del cous cous del Maghreb propone le ricette tipiche di questa area geografica del Nord Africa, dove il cous cous è nato. Qui sono disponibili, oltre alla variante con il pesce, quella maghrebina con manzo, pollo e agnello, la ricetta con il nero di seppie ma anche le frascatole alla marsalese con melanzane e basilico. Sempre sulla spiaggia, all’altezza della via Savoia, Al Waha accoglie i suoi visitatori con arredi arabeggianti e la tipica atmosfera delle dune del deserto. Colori accesi, tavolini bassi e arredi a tema rendono le degustazioni dal sapore speciale.

 

Il ticket per le degustazioni del costo di 10€ è acquistabile a San Vito Lo Capo presso le biglietterie del Cous Cous Fest, aperte no stop da mezzogiorno a mezzanotte, e dà diritto a un piatto di cous cous a scelta, un dolce della tradizione siciliana e a un bicchiere di vino o a una bibita Tomarchio o una bottiglia d’acqua (20cl).

 



CAMPIONATI DI COUS COUS

CHEF DI DIECI NAZIONI IN GARA

Campionato del mondo di cous cous
Le ricette di dieci paesi in gara

Chef internazionali si confrontano proponendo ricette a base del vero protagonista della rassegna, il cous cous.
Il campionato del mondo del cous cous schiera in cucina dieci paesi, tra cui l’Italia.
A condurre gli appuntamenti saranno Andy Luotto, conduttore e cuoco italo-americano ed Eliana Chiavetta, miss Sicilia nel 2006, conduttrice e speaker di Radio Action.

 

Due giurie al voto

Una gara che è un pretesto per stare insieme e mettere a confronto le diverse tradizioni gastronomiche. A giudicare i piatti ci saranno due giurie, una tecnica e una popolare. Fanno parte della giuria tecnica chef e giornalisti di settore. Sono i visitatori della manifestazione, invece, ad assaggiare e votare le ricette partecipando alla giuria popolare.
Per farne parte basta acquistare il relativo ticket presso la biglietteria del Palabia. In palio il premio Miglior Cous Cous 2017.



SPETTACOLI E CONCERTI GRATUITI

GRANDI CONCERTI E SPETTACOLI GRATUITI

Quando Piazza Santuario si trasforma in un infinito tappeto di braccia danzanti e la musica vibra e avvolge tutto…
Grandi concerti gratuiti, ma anche spettacolo e approfondimento con ospiti prestigiosi.
Il Cous Cous Fest è un grande happening d’arte e cultura.

La sera esplode la musica a San Vito Lo Capo. Il Cous Cous Fest offre un cartellone di grande livello, interamente gratuito.

 

CAFE' LE COUS COUS

Grandi ospiti si confrontano, a San Vito Lo Capo, su temi d’attualità nel talk show del Cous Cous Fest. Due gli appuntamenti, in programma giovedì 22 e venerdì 23 settembre, alle ore 21:30. Il palco di Piazza Santuario ha ospitato negli anni Gino Strada, fondatore di Emergency, Elio del gruppo Elio e le storie tese, Vladimir Luxuria, il giornalista Alessio Vinci, gli chef Giorgione, Filippo La Mantia, Andrea Morelli e Claudio Sadler, la food blogger Chiara Maci, Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), Giovanni Pepi, condirettore del Giornale di Sicilia, Marzia Roncacci, giornalista del Tg2, Massimo Montanari docente di scienze dell’alimentazione all’Università di Bologna.


 SAN VITO LO CAPO E DINTORNI

IL MARE

Il mare di un turchese cristallino, la spiaggia di sabbia bianca e finissima, il fucsia acceso delle bouganvillee, l’oro del tramonto e del cous cous. Colori che restano nell’anima.

San Vito Lo Capo

Il tempo scorre lento, la brezza e il sole conciliano il relax. Le case basse e bianche sono punteggiate da macchie di fiori. Nei dintorni torri antiche, grotte e calette, e poi un mare dai colori unici, la sabbia di una luce accecante, il bianco dei gelsomini e il fucsia delle buganvillee. San Vito Lo Capo, punta di diamante della provincia di Trapani, è la perfetta commistione di quanto c’è di più bello nel Mediterraneo, la sintesi perfetta di colori, profumi, scorci e scenari indimenticabili. Come quelli delle vicine riserve di Monte Cofano e dello Zingaro, due oasi speciali, spettacoli naturalistici che hanno pochissimi eguali a queste latitudini e circondano San Vito come in un abbraccio.

Il mare
Il mare dai fondali incontaminati, qui, è la regola, non l’eccezione. Legambiente ha riconfermato anche quest’anno il suo più alto riconoscimento al litorale di San Vito Lo Capo, le cinque vele. Il perché è presto spiegato: lo specchio di mare ha acque basse e cristalline, di tutte le sfumature di blu, l’ambiente marino è unico, la spiaggia di sabbia dorata – accessibile anche a chi ha diverse abilità motorie – è lunga oltre un chilometro, con numerosi lidi attrezzati, ed è punteggiata di palme e baciata dal sole.

Sott’acqua
Le acque antistanti la tonnara custodiscono il relitto del cargo cipriota Kent, chiamato la nave dei corani per il suo carico di libri sacri. Tra gli alberi della nave, affondata nel 1978, si nascondono murene e gronghi stanziali, cernie, branchi di saraghi, pesci pelagici e tantissimi scorfani rossi. In alcune zone basta superare i 40 metri per trovare i primi rami di corallo rosso, piccoli e di nessun valore commerciale, ma ambitissimi dai fotografi. Negli abissi ci sono anche Circe, Enotria, Lussin e il sommergibile britannico Thunderbolt. Un magnifico universo sottomarino che aspetta solo di essere scoperto.


INFORMAZIONI

Pro Loco di San Vito lo Capo
Via Savoia 57 – San Vito Lo Capo (Trapani)
Tel e Fax +39 0923 974300

E-mail: proloco@sanvitoweb.com