21 - 22 - 23 LUGLIO

SAGRA DEL BAGNUN

- Sestri Levante -

Se non è zuppa è gran Bagnun!

Il Bagnun di acciughe è uno dei sapori più tradizionali di Sestri Levante; o, per essere più precisi, di Riva Trigoso. L’acciuga, pesce povero per eccellenza, incontra il pomodoro e la galletta del marinaio, in una ricetta che regala tutto il gusto del Mediterraneo.

Il Bagnun, dal 1960, è anche qualcosa di più. Da un’idea di Edoardo Bo, si comincia allora ad organizzare una serata, tradizionalmente nel penultimo fine settimana di luglio, durante la quale offrire ai cittadini e agli ospiti generose porzioni della celebre zuppa di pesce, passare un fine settimana fra musica e spettacoli e far scoprire i segreti del nostro territorio.

Da qualche anno il Bagnun è anche un’associazione culturale onlus, che porta il nome di Sestri Levante in giro per il mondo.

 

La Sagra del Bagnun presenta un programma ben articolato nei tre giorni dell’evento. Innanzitutto la giornata di venerdì prevede l’inizio della mostra di pittura denominata A Muageta(che durerà fino alla domenica), alla quale si può partecipare liberamente, mentre nella serata stessa l’intrattenimento è dedicato ai bambini.

 

Ma è il sabato sera il momento caldo della manifestazione: si inizia intorno alle 19:30 con la distribuzione gratuita del Bagnun, a cui seguono il ballo con orchestra dal vivo e lo spettacolo pirotecnico sul mare.

 

Domenica mattina proseguono iniziative legate al mare, nel pomeriggio sono organizzati giochi e competizioni in spiaggia, mentre la serata si conclude con un concerto che può sempre vantare personaggi di fama nazionale.


STORIA

Bagnun è il nome dato ad una zuppa da pescatori a base principalmente di acciughe, nata in Liguria nell’Ottocento.

Col passare del tempo, il Bagnun ha conservato la semplicità originaria: questo piatto si prepara, ancora oggi, con acciughe freschissime, cipolle rosolate, pomodori pelati, olio d’oliva extravergine e gallette da marinaio.

E SAPEVATE CHE...?

Il Bagnun non è un bagno gigante. È il nome dato ad una zuppa a base principalmente di acciughe, nata nei piccoli borghi dei pescatori, nell'ottocento, nella zona di Sestri Levante in provincia di Genova.

 

In origine si cucinava a bordo dei leudi, le classiche imbarcazionia vela latina della marineria genovese, con un semplice fornello a carbonella.

 

Col passare del tempo, questa prelibata pietanza è arrivata ai giorni nostri, conservando la sua semplicità e genuinità.