28 GENNAIO - 4, 11, 18, 25 FEBBRAIO 2018

CARNEVALE DI CENTO

 - CENTO - 

 

LA STORIA

Del Carnevale di Cento si hanno notizie già dal 1600 grazie ad alcuni affreschi del famoso pittore centese Gian Francesco Barbieri detto il “Guercino”. Nel 1615 il Guercino raffigurò feste e manifestazioni nei suoi affreschi.

 

Il carnevale fu causa di abusi e violenza, per questo furono emanate Notificazioni dal Governatore e dal Gonfaloniere. Non si hanno documenti relativi al periodo anteriore alle guerre, ma si può affermare che proprio in quell'epoca sia avvenuto il trapasso dall'antica tradizione di soggetti fiabeschi all'adozione di mascheroni rappresentanti personaggi e atteggiamenti dell'epoca. 

 

Agli inizi del 1900 i Centesi pensarono di creare un proprio re a simbolo del carnevale Centese. Questo personaggio doveva rappresentare la coscienza dei suoi concittadini. Nacque così Tasi, Luigi Tasini, che un tempo era realmante esistito e stimato.

 

Le società carnevalesche si ricostruirono nel 1947, alcune tutt'ora attive e presenti nelle sfilate delle domeniche invernali centesi. 

La festa ha mantenuto i connotati della manifestazione tipicamente locale sino alla fine degli anni ‘80 quando è iniziata una vera e propria rivoluzione. 

 

Ivano Manservisi, il patron, nel 1990 ha preso in mano le redini del Carnevale facendogli compiere passi da gigante, recuperando quell’entusiasmo che si era assopito, fino a portarlo ai vertici internazionali grazie anche al gemellaggio con il Carnevale di Rio de Janeiro, il più famoso del mondo.

 

IL GEMELLAGGIO CON RIO DE JANEIRO

Il Carnevale di Cento è il primo carnevale al mondo ad essere gemellato con il Carnevale di Rio, gemellaggio ufficializzato a Cento nel 1993.

Questo primato fornisce al carnevale centese una significativa notorietà internazionale; inoltre ha permesso a Cento di partecipare, unico Carnevale al mondo, alla famosa e suggestiva “Notte dei Campioni”, sfilando con un proprio carro allegorico al Sambodromo di Rio de Janeiro. Dal 1994, ogni anno una delegazione italiana si è immersa in questa indimenticabile avventura carioca e ha rappresentato l’Italia nel mitico Sambodromo, acclamati dal calore della folla festante di 400 mila spettatori e seguiti in diretta internazionale su “Rete Globo” e “Rete Manchete” da oltre 90 milioni di spettatori. Numerose anche le star, invitate dal Patron Ivano Manservisi, che ogni anno hanno accompagnato la “squadra” centese nella trasferta brasiliana: Enzo Arbore, Miriana Trevisan, Susy Blady e Patrizio Roversi, e nel 2001 il testimonial d’eccezione il principe Emanuele Filiberto di Savoia.

 


Il lato spettacolare di questo evento così unico ha assunto quasi maggiore importanza rispetto al canto ed al ballo, che rimangono comunque la ragion d'essere del carnevale di Rio. Pur mantenendo l'anima liberatoria, satiresca e goliardica, l'evoluzione del carnevale, da festa popolare a show mediatico, ha generato anche una trasformazione del pubblico attratta da questo evento. Sempre più numerose e delle più disparate posizioni sociali, sono le persone che desiderano prendere parte attivamente allo spettacolo, che desiderano vivere l'ebbrezza e l'emozione che solo una disinibita città in festa può regalare. Partecipare al carnevale è però consentito solo alle scuole di samba, ecco che per il Cento Carnevale d'Europa poter partecipare alla famosa "Desfiles des Campeas" nel prestigioso Sambodromo di Rio de Janeiro è stato un risultato davvero eccezionale.

 

 

A CENTO UN GRUPPO BRASILIANO DIRETTAMENTE DAL CARNEVALE CARIOCA

A suggellare questo storico ed importante gemellaggio con il Carnevale di Rio, ogni domenica di Carnevale fanno la loro gradita comparsa un folto gruppo di ballerine e percussionisti brasiliani appartenenti ad una delle più famose scuole di samba di Rio, la Bejia Flor; è così che si realizza anche sul piano dello spettacolo uno dei momenti più coinvolgenti e calienti del Carnevale centese, con le avvenenti ballerine e gli scatenati percussionisti che scaldano la fredda atmosfera emiliana al suono incalzante della samba carioca che incanta e coinvolge il pubblico presente facendo sì che per cinque domeniche si respiri aria do Brazil!


PROGRAMMA EDIZIONE 2018

Il Cento Carnevale d'Europa sfila nel suggestivo centro storico della Città di Cento, dove le splendide creature di cartapesta fanno il loro spettacolo di maschere e gruppi in costume in una cornice davvero unica, quella di piazza Guercino.

 

Ogni domenica di carnevale (28 Gennaio, 4-11-18 e 25 Febbraio) dalle ore 14 alle ore 18.30 C.so Guercino e la sua piazza sarà infatti un tripudio di maschere, colori,animazione, musica e balli per festeggiare al meglio la "festa più pazza dell'anno".

 

L'ultima domenica di carnevale in calendaro ci sarà il Gran Finale con la proclamazione e premiazione del carro vincitore, il tradizionale testamento e nel piazzale della Rocca il suggestivo rogo di Tasi, maschera tradizionale centese per finire con il coinvolgente spettacolo piromusicale che chiude in bellezza l'evento carnevalesco. Oltre alla travolgente sfilata in corso Guercino, il pubblico potrà  assistere allo spettacolo sul palco centrale di piazza Guercino, con scatenati gruppi musicali, testimonial famosi ma soprattutto il caloroso e colorato gruppo di ballerine e percussionisti brasiliani, a suggellare lo storico gemellaggio con il famoso Carnevale di Rio de Janeiro.

 

Oltre allo spettacolo carnevalesco in sfilata e sul palco di piazza Guercino, il Cento Carnevale d'Europa si arricchisce anche di eventi collaterali che offrono al turista tante allettanti proposte turistico - culturali e non solo. Da eventi sportivi, a iniziative enogastronomiche, dall'arte al ballo, da incontri didattici ad aperitivi culturali, saranno davvero tante le proposte che il turista potrà scegliere per trascorrere nel migliore dei modi il weekend di festa ed avere un assaggio di quello che questa "terra godereccia" può offrire anche durante l'anno.

 

Per l'edizione 2018 i carri di prima categoria in sfilata saranno, secondo l'ordine di classifica dell'edizione del 2017: i campioni in carica "I ragazzi del Guercino", continuando con " I Toponi",I Fantasti100", " Il Risveglio" e per finire con i " Mazalora”.

 

Emittente ufficiale per l'edizione 2018 sarà ancora una volta Radio Bruno, con cui il Cento Carnevale d'Europa rinnova il connubio di successo. Ritornerà la Mirko Casadei Orchestra, per il quinto anno consecutivo "band ufficiale" della manifestazione: ci sarà da divertirsi!

 

Ricordiamo inoltre che durante l'ultima - e quinta - giornata di sfilate, domenica 25 Febbraio, si terranno due tra i momenti più emozionanti di tutta la manifestazione: la proclamazione del carro vincitore della manifestazione, che avverrà direttamente sul Palco centrale di Piazza Guercino, e il consueto Testamento del Tasi, col rogo della maschera tipica centese e il meraviglioso spettacolo pirotecnico nel Piazzale della Rocca, a sancire la chiusura della manifestazione.

Work in Progress - 2018

Qui alcuni momenti di preparazione del Carnevale edizione 2018, le cinque società di carristi al lavoro per rendere l'evento, al solito, indimenticabile....


TARIFFE 2017

Biglietto intero 15,00 euro

 

Bambini sotto 1,20 MT gratis

 

 

Per i soci Club del Plein Air  11,00 euro anzichè 15,00 euro

 

Il giorno della sfilata è possibile acquistare i biglietti direttamente alle casse situate lungo il circuito di sfilata dalle ore 8,30.

INFORMAZIONI

INFOLINE
Tel. 051-904252
Fax. 051-6832230
info@carnevalecento.com