6 AGOSTO

FESTA DEL GELSOMINO

- Grasse -

LA FESTA

Si svolge nella capitale mondiale del profumo il festival del Gelsomino, che ha le sue origini il 3 e 4 agosto del 1946. Ed ancora oggi si svolge ogni anno durante il primo finesettimana di agosto, proprio perchè è il periodo di raccolta del gelsomino. Iniziato con meno sfarzo, oggi, il Festival del gelsomino, vede sfilate di carri presiedute dalla Miss Grasse dell`anno,accompagnata dai suoi due delfini. Dai carri le ragazze lanciano fiori e acqua di fiori di gelsomino al pubblico. Completano la festa gruppi folk di tutti i generi artistici, nazionali ed internazionali. La sfilata con i carri decorati e animati si svolge la sera del Sabato, ma si può assistere a molte animazioni e attrazioni artistiche nei tre giorni del festival.

 

La località, rinomata per i suoi profumi, è anche chiamata il “Paese dei profumieri” ed è uno dei principali centri francesi per la produzione di profumi, reso famoso dal romanzo “Profumo” di Patrick Suskind, dove Grasse è appunto descritto come un luogo incredibile per i inebriare i sensi.


STORIA

Per molto tempo, la città riuscì a conservare la sua indipendenza. All'alba del XII secolo, Grasse diventa un comune libero e non fa però parte della Provenza. La città può dunque svilupparsi attorno al commercio, tra l'altro del cuoio. Grasse avvia rapporti commerciali con Pisa e Genova principalmente, anch'esse città autonome. Ma fin dall'inizio del XIII secolo, il Conte di Provenza si preoccupa crescente della città.

 

Nel 1220, dopo una feroce battaglia, il Conte di Provenza annovera la città di Grasse nel suo territorio.

La città ottiene tuttavia numerosi privilegi: libertà di commercio, libertà di coltura e allevamento, riduzione e esenzione di imposte... La città è privilegiata, almeno, fino a Luigi XVI. I principale guadagni della città provengono dall'artigianato e conceria. Ed è qui che comincia la storia della capitale dei profumi. La pelle di Grasse era rinomata. Ma il suo odore lasciava spesso a desiderare. Galimand ha allora l'idea di creare un paio di guanti in pelle profumata che offre a Caterina De Medici. La moda è lanciata. La nobilità se li contende.

 

L'industria del profumo si sviluppa rapidamente. I profumi particolari e rari della Provenza come la lavanda, la rosa, il gelsomino o la mimosa... contribuiscono ulteriormente al suo successo. Nel giro di un secolo circa, la conceria svanisce a poco a poco. La concorrenza, a Nizza in particolar modo, si fa sentire e le tasse troppo pesanti obbligano Grasse ad abbandonare il cuoio in favore del profumo. Più tardi, per far fronte all'evoluzione dell'industria del profumo, i profumieri si lanciano nella fabbricazione degli aromi artificiali. Oggi, il profumo rapresenta il primo polo industriale della città di Grasse. A livello nazionale, la città assicura la metà della produzione francese della profumeria e degli aromi. E se la concorrenza è dura, essa conserva il suo status di Capitale mondiale del Profumo pari a quasi il 10% della produzione mondiale. Dunque la fama di Grasse è affermata. Persino grandi marche come Chanel posseggono le loro piantagioni di rose e gelsomino anche qui, a Grasse.


"Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all'orrore e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi ai profumi. Poiché il profumo è fratello del respiro. Con esso penetrava gli uomini, a esso non potevano resistere, se volevano vivere.

E il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore e là distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l'amore dall'odio. Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini." Così Patrick Suskind nel suo romanzo "Profumo".

In questo incantevole paese vi sono oltre 40 profumerie. Le principali portano il nome di Fragonard, Galimard, Molinard. Ho visitato la “Parfumerie Fragonard” e sono rimasta incantata. Profumi inebrianti, fragranze dalle note soavi, acque di profumo per ogni gusto, acque maschili e femminili hanno attirato la mia attenzione ed esaltato il mio odorato.



GRASSE

Il paesino di Grasse è davvero caratteristico e insolito. Cammini e assapori profumi ed essenze proprio ovunque! Nelle vie del centro sono attivi dei vaporizzatori automatici che scattano ogni cinque minuti ed  espandono profumo sotto forma di vapore!

 

Nominata "Città d'arte e di Storia", Grasse possiede un patrimonio culturale importante. Città del profumo, conta alcune delle più belle collezioni di oggetti antichi legati alla storia del profumo. Sono anche da visitare fabbriche, distillerie, saponifici, musei. Senza dimenticare gli atelier des nez, dove professionisti creano nuove fragranze seduti nei loro orgues (specie di mini laboratori).

 

Situata sulle alture di Cannes, il comune di Grasse conta un'importante tenuta forestale di cui quasi un quarto è classificata riserva naturale. Quanto ale sue strade tortuose e sinuose, fanno la felicità dei ciclisti provetti. La città si avvale anche della sua vicinanza con la grande bleue e le grandi città situate sulla costa come Cannes o Antibes...

INFORMAZIONI

UFFICIO DEL TURISMO DI GRASSE

Place de la Buanderie

06130 GRASSE

Tel: +33 (0)4 93 36 66 66

e-mail: info@grasse.fr