15 AGOSTO

COME ERAVAMO

- Bocenago (TR) -


Antichi mestieri... come eravamo

Il brusio della gente di montagna, l'aroma del caffè appena fatto, il fumo delle fucine ed il profumo di fieno e legno. Sono i primi del ‘900, un piccolo borgo di montagna in festa, la gente a passeggio nei vicoli e nelle piazzette, ai piedi di maestose vette. 31ª edizione della manifestazione che fa rivivere i vecchi mestieri e le antiche usanze nel centro del paese, dalle ore 15.00 alle 19.00.

 

Anno dopo anno si rinnova e trasforma l’abitato di Bocenago in un antico borgo di montagna con la rievocazione di tanti vecchi mestieri e occupazioni quotidiane del Passato, tutte con abiti e attrezzi d’un tempo.

 

Anche quest’anno oltre 200 figuranti in abiti tradizionali contribuiranno a scrivere un’altra pagina storica di questo suggestivo “villaggio del Passato”, rappresentandovi oltre 60 vecchi mestieri, antiche usanze con degustazioni di prodotti tipici.

 

Si parte alle 14.30 con la “foto di gruppo in piazza” seguita dalla presentazione del libro fotografico per i trentun'anni della manifestazione, alle 16 la parata della Banda, alle 16.30 i balli col Gruppo Asburgico e alle 18 la manovra storica dei Vigili del Fuoco intenti a spegnere un incendio con un’antica pompa azionata a mano e secchi di tela.

 

Immancabili e disseminati per il paese fabbri, arrotini, distillatori, spazzacamini, lavandaie, muratori, boscaioli, carbonai, taglia pietre, tosatori di pecore, tipografi, sciatori e guide alpine, donne che fanno filò e bambini che giocano come una volta, e molte ambientazioni come l’osteria, l’ufficio postale con lo speciale annullo postale del trentesimo e la stalla.

 

Nel cuore del paese ci sono spazi dove assaggiare polenta, salame e Spressa, castagne, torta di “fraguloc”, strinadìna con olio, vino e zucchero, caffè d’orzo tostato al momento e vino.

 

In “Casa dai Fré” Bruno Tisi propone la “Mostra degli antichi attrezzi da lavoro” mentre iscrivendosi anticipatamente all’ufficio Pro Loco di Bocenago (cell. n. 339.4196386) è possibile “Imparare a fare il burro come una volta”.


BOCENAGO

A due passi da Madonna di Campiglio si trova Bocenago, antico villaggio composto da case rustiche rendenesi, spesso arricchite da portali, murales sacri e fontane in granito.

 

Il paese è situato sulla sponda sinistra del Sarca, ai piedi del Monte Tof (2.050 m). Quasi all’uscita del paese, posta in un ampio terrazzo panoramico, si trova la chiesa di Bocenago, dedicata a Santa Margherita. L’interno presenta un’ampia navata, accompagnata da due altari laterali uno dei quali di notevole prestigio dedicato alla Madonna del Carmine. Particolarmente noto è il concerto delle sue campane, di cui gli abitanti di Bocenago vanno fieri.

Una bella strada porta al comune confinante di Massimeno passando accanto alla cappella di S. Luigi. Si trova a Bocenago anche il Golf Club Rendena, che vanta 250.000 mq di green immerso nel meraviglioso scenario naturale della Val Rendena - a due passi da Madonna di Campiglio e al cospetto delle Dolomiti di Brenta.

INFORMAZIONI

Bocenago, centro sotirco

Apt Madonna di Campiglio,
Pinzolo,
Val Rendena,
Tel.: +39 0465 447501,
info@campigliodolomiti.it